Droga. Storie che ci riguardano.pdf

Droga. Storie che ci riguardano

Luigi Ciotti

Questo è un libro che parla di droghe. E lo fa per scongiurare un grande rischio che questo tema porta con sé: che a occuparsene siano demagoghi incompetenti e spregiudicati, condizionati dalla più potente e diffusa delle droghe: quella del potere. Partendo da unesperienza di quasi cinquantanni - don Luigi Ciotti aprì il primo centro di accoglienza per tossicodipendenti in Italia nel 1973 - Droga. Storie che ci riguardano affronta la complessità dellargomento delluso e abuso di sostanze e degli effetti di queste sulle vite di tutti giorni. Racconta le storie umane dietro la dipendenza, denuncia il narcotraffico - il più redditizio business delle mafie - e stimola un impegno costante verso il raggiungimento di normative e metodologie di recupero che siano umane, che non puniscano ma valorizzino la dignità e la ricerca di autonomia. «Sì, le sostanze stupefacenti possono uccidere. Non solo con la siringa nel braccio, ma in modi diversi, ché pure le leggi e il carcere possono farlo quando perdono di vista luomo e la misura».

Storie che ci riguardano di don Luigi Ciotti, che da più di quarant’anni è in prima linea sulla lotta alla droga e al narcotraffico mafioso. «Prevenzione significa corresponsabilità e reciprocità, sapere che il problema tuo è anche mio» Don Luigi Ciotti aprì il primo centro di accoglienza per tossicodipendenti in … DROGA. STORIE CHE CI RIGUARDANO Autore: CIOTTI Editore: EGA EDIZIONI GRUPPO ABELE ISBN: 9788865793329 Numero di tomi: 1 Numero di pagine: 112 Anno di pubblicazione: 2020. Prezzo di listino: € 10,00 Sconto: 5 % Prezzo scontato: € 9,50 ...

7.37 MB Dimensione del file
9788865793329 ISBN
Droga. Storie che ci riguardano.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.tcambrosiano.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Storie che ci riguardano di don Luigi Ciotti, che da più di quarant’anni è in prima linea nella lotta alla droga e al narcotraffico mafioso. Don Luigi Ciotti aprì il primo centro di accoglienza per tossicodipendenti in Italia nel 1973. Luigi Ciotti, Droga.Storie che ci riguardano, Edizioni EGA, febbraio 2020.. Nei prossimi giorni il libro è prenotabile anche su PiùScelta

avatar
Mattio Mazio

Droga, una storia che riguarda tutti. Uno stralcio del prologo che il fondatore di Gruppo Abele e Libera ha scritto al suo ultimo libro, Droga. Storie che ci riguardano in tutte le librerie . La droga è uno dei problemi più drammatici del nostro tempo. Mi ci confronto, con il Gruppo Abele, da cinquant'anni. Un lungo periodo durante il quale ho ...

avatar
Noels Schulzzi

Rwanda, la cattiva memoria: Cosa rimane del genocidio che ha lasciato ... Droga . Storie che ci riguardano (Italian Edition). por Luigi Ciotti | 12 fev 2020. 5,0 de 5 ...

avatar
Jason Statham

24 Feb Droga, una storia che riguarda tutti. 24 Febbraio 2020 [Il testo che segue, di Luigi Ciotti, è uno stralcio del prologo che il fondatore di Gruppo Abele e Libera ha scritto al suo ultimo libro, Droga.Storie che ci riguardano, uscito in tutte le librerie e online il 12 febbraio per le Edizioni Gruppo Abele]. La droga è uno dei problemi più drammatici del nostro tempo. Droga. Storie che ci riguardano di Luigi Ciotti. Don Luigi Ciotti, con il Gruppo Abele, aprì nel 1973 il primo servizio di accoglienza in Italia, in pieno centro a Torino. Non esistevano ancora le comunità terapeutiche, e ai consumatori di droga, ...

avatar
Jessica Kolhmann

Numeri e storie che raccontano il dietro le quinte della droga: Don Ciotti dipinge lo scenario con l’esperienza accumulata in 15 anni di attività a contatto con i giovani che di droga vivono e, poi, muoiono. La storia inizia con il Gruppo Abele, di cui Don Ciotti è fondatore e presidente: nel 1973, il gruppo apre a Torino il Molo 53, il primo spazio aperto giorno e notte per accogliere tossicodipendenti.