Odierai il prossimo tuo come te stesso. Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente.pdf

Odierai il prossimo tuo come te stesso. Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente

Matteo Maria Zuppi,Lorenzo Fazzini

Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente. «Ama il prossimo tuo come te stesso»: è il comandamento evangelico forse più difficile da rispettare, oggi, in un Paese incattivito, dove i rapporti e la comunicazione sono dominati dall’aggressività, le porte delle case sono chiuse agli estranei, le donne e gli immigrati sono vittime frequenti di violenze verbali e fisiche. Dove l’inimicizia e le fratture si propagano anche all’interno della comunità dei credenti. Come uomo di Chiesa, Matteo Zuppi ritiene urgente affrontare la questione dell’odio, un sentimento che ci disumanizza e ci condanna alla solitudine. Tanto più se lo percepiamo come forza capace di proteggerci dalle minacce e ripagarci delle ingiustizie subite. Tessendo una riflessione in dialogo con scrittori, filosofi e teologi, attingendo a vicende storiche ed esperienze personali, il cardinale di Bologna si interroga sulle paure che alimentano l’ostilità e l’intolleranza. E indaga le conseguenze dell’individualismo sfrenato che induce le persone a idolatrare il benessere personale e le rende impermeabili alla sofferenza altrui, ma anche più fragili e incapaci di pensarsi in relazione agli altri. L’odio ha una capacità distruttiva spaventosa: non lo si può giustificare né tollerare. Bisogna rigettarlo. L’antidoto a questo veleno è l’amore. Non solo per i cristiani. Anche per i non credenti e i fedeli di altre religioni, l’unica risposta possibile è la fraternità. L’invito di Matteo Zuppi è una sfida: a ritrovare l’autentica solidarietà, intesa come forte partecipazione alla vita degli altri

Leggi «Odierai il prossimo tuo Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente» di Matteo Maria Zuppi disponibile su Rakuten Kobo. «Ama il prossimo tuo come te stesso»: è il comandamento evangelico forse più difficile da rispettare oggi, in un Paese i...

2.46 MB Dimensione del file
9788856672336 ISBN
Odierai il prossimo tuo come te stesso. Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.tcambrosiano.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Titolo: Odierai il prossimo tuo. Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente.. Autori: Zuppi, Matteo; Fazzini, Lorenzo Editore: Piemme Luogo di edizione: Segrate (MI) Data di pubblicazione: 26 / 11 / 2019 Stato editoriale: Attivo Odierai il prossimo tuo Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente ... «Ama il prossimo tuo come te stesso»: è il comandamento evangelico forse più difficile da rispettare, oggi, in un Paese incattivito, ...

avatar
Mattio Mazio

Odierai il prossimo tuo come te stesso. Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente di Matteo Maria Zuppi, Lorenzo Fazzini - Piemme: prenotalo online su GoodBook.it e ritiralo dal tuo punto vendita di fiducia senza spese di spedizione.

avatar
Noels Schulzzi

In ebraico, la lingua della Bibbia, abbiamo, infatti, un solo verbo - il verbo shama' ... Ecco perché il Vangelo dice che ci capiterà come capitò ai tempi di Noè quando venne il ... Nella liturgia della terza domenica del tempo di Avv...

avatar
Jason Statham

«Ama il prossimo tuo come te stesso»: è il comandamento evangelico forse più difficile da rispettare, oggi, in un Paese incattivito, dove i rapporti e la comunicazione sono dominati dall’aggressività, le porte delle case sono chiuse agli estranei, le donne e gli immigrati sono vittime frequenti di violenze verbali e fisiche.

avatar
Jessica Kolhmann

Perché abbiamo dimenticato la fraternità. Riflessioni sulle paure del tempo presente. «Ama il prossimo tuo come te stesso»: è il comandamento evangelico forse più difficile da rispettare, oggi, in un Paese incattivito, dove i rapporti e la comunicazione sono dominati dall’aggressività, le porte delle case sono chiuse agli estranei, le donne e gli immigrati sono vittime frequenti di Il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna, coadiuvato da Lorenzo Fazzini, compie alcune “Riflessioni sulle paure del tempo presente” nel saggio “Odierai il prossimo tuo. Perché abbiamo dimenticato la fraternità” (Piemme 2019, Collana “Religione e Spiritualità”, pp. 192, 16,50 euro),