Scegliere i vincitori, salvare i perdenti. Linsana idea della politica industriale.pdf

Scegliere i vincitori, salvare i perdenti. Linsana idea della politica industriale

none

Questo libro è per dimostrare una tesi: la politica industriale è poco efficiente e risulta dannosa per il tessuto economico e sociale del Paese che la persegue. E ciò per ragioni intrinseche alla governance delle imprese di proprietà dello Stato. Protezionismo, autarchia, keynesismo, programmazione, strategie, italianità: tante variazioni su uno stesso tema, l’idea che lo Stato, per governare l’economia, debba intervenire e sappia farlo con le scelte giuste. È la politica industriale: lo Stato si sostituisce al mercato e sceglie i vincitori della gara concorrenziale. Salvo poi, quando l’«insana idea» non ha successo, dover correre ai ripari salvando i perdenti. Ma la politica industriale influenza e condiziona anche «l’altra metà del cielo», quella dell’industria privata, delle grandi famiglie e non solo. Si allarga alla politica finanziaria, si espande a quelle culturali e giudiziarie. Cade sulle sue contraddizioni, risorge, sopravvive ai vincoli dall’Unione europea. Quasi coetaneo dell’Iri, che in Italia della politica industriale è stato l’eponimo, Franco Debenedetti, per il suo percorso e per i ruoli che ha ricoperto, vi ha convissuto per molto tempo: prima da manager, lavorando nell’«altra metà del cielo», poi da politico e da saggista, mirando a smontare le strutture dell’intervento pubblico e l’ideologia su cui si reggono. Dalla Grande Depressione alla Grande Recessione, dagli altiforni alla banda larga, dall’Italietta di Giovanni Giolitti all’Unione europea di Angela Merkel, gli assi di lettura di questo libro - storico, politico, personale - si incrociano in un punto: la politica industriale e le ragioni per cui è un’«insana idea».

Salvo poi, quando l’” insana idea” non ha successo, dover correre ai ripari salvando i perdenti. Ma la politica industriale influenza e condiziona anche “l’altra metà del cielo”, quella dell’industria privata, delle grandi famiglie e non solo. Si allarga alla politica finanziaria, si espande a quelle culturali e giudiziarie.

5.98 MB Dimensione del file
9788831723930 ISBN
Scegliere i vincitori, salvare i perdenti. Linsana idea della politica industriale.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.tcambrosiano.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Acquista online il libro Scegliere i vincitori, salvare i perdenti. L'insana idea della politica industriale di Franco Debenedetti in offerta a prezzi imbattibili su Mondadori Store. Scegliere i vincitori, salvare i perdenti. L'insana idea della politica industriale di Franco Debenedetti (Marsilio, 2016) Insieme all'autore intervengono: Luca Garavoglia (Presidente, Gruppo Campari) Francesco Giavazzi (Professore ordinario di Economia Politica, Università Bocconi)

avatar
Mattio Mazio

Protezionismo, autarchia, keynesismo, programmazione, strategie, italianità: tante variazioni su uno stesso tema, l'idea che lo Stato, per governare l'economia, debba intervenire e sappia farlo con le scelte giuste. È la politica industriale: lo Stato si sostituisce al mercato e sceglie i vincitori della gara concorrenziale. Salvo poi, quando l'«insana idea» non ha successo, dover ... Scegliere i vincitori, salvare i perdenti. L'insana idea della politica industriale è un libro di Debenedetti Franco pubblicato da Marsilio nella collana I nodi, con argomento Politica industriale - sconto 5% - ISBN: 9788831723930

avatar
Noels Schulzzi

Salvo poi, quando l’«insana idea» non ha successo, dover correre ai ripari salvando i perdenti. Ma la politica industriale influenza e condiziona anche «l’altra metà del cielo», quella dell’industria privata, delle grandi famiglie e non solo. Si allarga alla politica finanziaria, si espande a quelle culturali e giudiziarie. 31/03/2016

avatar
Jason Statham

Acquista online il libro Scegliere i vincitori, salvare i perdenti. L'insana idea della politica industriale di Franco Debenedetti in offerta a prezzi imbattibili su Mondadori Store.

avatar
Jessica Kolhmann

È la politica industriale: lo Stato si sostituisce al mercato e sceglie i vincitori della gara concorrenziale. Salvo poi, quando l’«insana idea» non ha successo, dover correre ai ripari salvando i perdenti. 25/05/2016